Intervista a Grazia Varisco per Harper’s Bazaar

Harper’s Bazaar ha da poco pubblicato un’intervista condotta da Marco Arrigoni con Grazia Varisco come parte del focus della rivista incentrato sulle donne artiste nate negli anni ’20 e ’30 che sono salite alla notorietà e si sono affermate come figure centrali della scena artistica contemporanea.

«In questo difficile periodo di lock down per la pandemia che spesso è stata paragonata alla guerra, nella memoria dei miei primi ricordi sensoriali, il richiamo più presente a distanza di tanti anni è la parola “RICOSTRUZIONE”. Delle tavole di disegno alle elementari e poi alle medie ricordo un foglio con la parola “RICOSTRUZIONE”, fatta con la matita sanguigna, a suggerire tanti mattoni impilati a “costruire” la scritta. Oggi, nel recente contesto di COSTRIZIONE in casa, la proposta di RIPRESA è carica di incertezze… i tavoli vuoti apparecchiati di speranza… la scuola e i ragazzi a rischio di grandi illusioni… Da sostenere comunque con fiducia. »
– Grazia Varisco.

Per leggere l’articolo completo: https://lnkd.in/eHyXqsE